Tag Archivio per: #normativa

Le linee vita sono regolamentate dalle seguenti norme tecniche:

  • UNI EN 795
  • UNI 11578
  • UNI 11560.

In realtà, in esse si parla solo di linee di ancoraggio flessibili/rigide orizzontali, di ancoraggi lineari e di sistemi di ancoraggi lineari.

Le parole linee vita sono invece esplicitamente citate nel Testo unico per la sicurezza nei luoghi di lavoro, il d. lgs 81 del 2008. Compaiono infatti all’articolo 115, Sistemi di protezione contro le cadute dall’alto, dove sono citate insieme ad altri tipi di dispositivi di protezione. Sempre più numerosi sono i regolamenti edilizi che prevedono l’obbligo di installazione di linee vita fisse per le nuove costruzioni o in concomitanza con lavori di ristrutturazione importanti.

L’obiettivo delle norme è infatti quello di far utilizzare tali linee per tutti i lavori di manutenzione della copertura o comunque in quota, a cui sarà sottoposto l’edificio negli anni successivi.

La normativa richiede che l’installazione sia eseguita solo su predisposizione di apposito progetto e da installatori formati ed esperti. L’utilizzatore deve essere infatti formato e addestrato all’utilizzo di DPI di III categoria per i lavori in quota. Periodicamente, in base alle indicazioni del produttore, gli ancoraggi devono essere ispezionati e manutenuti. Gli intervalli di ispezione sono solitamente di 1 o 2 anni.

Ogni regione presenta proprie limitazioni e obblighi sulla Linea Vita, ma, in linea di massima, vengono sempre richiesti:

  • planimetria dell’impianto anticaduta con riferimento agli accessi, le zone di transito, etc.
  • relazione descrittiva riportante le scelte progettuali, nonché la tipologia dei punti di ancoraggio scelti
  • relazione, redatta dal progettista strutturale, con il calcolo dei fissaggi e la verifica che la struttura in posto sia idonea a sopportare i carichi trasmessi dai componenti anticaduta in fase di utilizzo
  • schede tecniche/certificazioni dei componenti anticaduta, nonché le schede tecniche/certificazioni dei fissaggi utilizzati
  • dichiarazione di corretta messa in opera dei componenti di sicurezza, redatta dall’installatore, in relazione alle indicazioni del fornitore dei componenti anticaduta, dei fissaggi e delle norme di buona tecnica, nonché alle indicazioni del progettista strutturale
  • certificazione del produttore sulle caratteristiche dei materiali e dei componenti utilizzati.

L’obbligo di installare linee vita in Campania è in vigore da novembre 2017.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni sulle linee vita in Campania contattaci pure senza impegno!

Non esiste un obbligo di legge riguardo l’installazione di linee vita sui tetti condominiali. L’unica disposizione a livello nazionale cui fare riferimento è il Testo Unico sulla Sicurezza dei Luoghi di Lavoro, ovvero il Dlgs 81/2008.

Nel caso di un condominio, è necessaria l’installazione di una linea vita, in primis, per la sicurezza dei lavoratori e inoltre, come tutela per l’Amministratore Condominiale che, ai sensi del DLgs 81/08 risulta essere responsabile per la sicurezza dei lavoratori che effettuano manutenzioni nello stabile.

Il quadro normativo impone che tutte le lavorazioni in quota debbano avvenire in sicurezza, attraverso sistemi di protezione collettiva o, in assenza di questi, di dispositivi di ancoraggio permanente a cui l’operatore possa agganciare il proprio DPI.

Dunque, ogni volta che un’assemblea condominiale decide di fare un lavoro per l’edificio è l’amministratore condominiale a diventare ufficialmente il committente dell’opera all’azienda che lo farà e quindi agli operatori che saliranno in quota, è, dunque, lui, in quella occasione, il responsabile anche della loro incolumità sul posto di lavoro, garantita per legge dal Dlgs 81/2008, ovvero il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro.

La responsabilità di assicurare la presenza di sistemi di sicurezza come la linea vita condominiale è quindi dell’amministratore, e parte del suo lavoro è anche trovare un’azienda qualificata e professionale che sia in grado di installare la linea vita senza complicazioni e con il massimo della qualità garantita.

La Linea Vita deve essere progettata da un professionista, che al termine dei lavori di posa, sottoscriva la relazione di calcolo attestante la corretta installazione.

La normativa linea vita condominiali

Una legge precisa che stabilisca obbligatoriamente la necessità di installare delle linee vita condominiali non esiste, ma è vero che esistono invece molte normative locali che bisogna conoscere. É bene prestare attenzione alle regole vigenti nel proprio territorio!

Contattaci!